Prospettive

Uno sguardo sulle nuove prospettive tecnologiche, emergenti e future, attraverso interviste, analisi, servizi di approfondimento, reportage.

In questa sezione analizziamo le prospettive tecnologiche e raccontiamo i futuri scenari possibili nell’ambito della ricerca, del mercato e dell’industria delle nuove tecnologie emergenti, per stimolare prima di tutto la loro conoscenza analizzandone anche i possibili impatti per comprenderne potenzialità ma anche sfide e rischi associati.

Intelligenza artificiale e giustizia ambientale nell’era geologica dell’Antropocene

Immagine con, in primo piano, mani di robot umanoide contenenti zolle di terra e, sopra, un cerchio con icone della natura, a esprimere il concetto di intelligenza artificiale al servizio della giustizia ambientale.
Gli squilibri dell’ecosistema, la perdita di biodiversità e i cambiamenti climatici propri dell’attuale era geologica hanno conseguenze ancora più gravi su quelle aree del pianeta già oppresse da problematiche di natura socio-economica. Se rispondere a tale condizione di “ingiustizia sistemica” è un dovere etico, farlo per mezzo dell’intelligenza artificiale è necessario.

Mobility as a Service: la Ricerca traccia la via con il progetto MyPass

Immagine grafica che richiama un nuovo modo di vivere gli spazi urbani e di fruire dei servizi di mobilità: il MaaS, acronimo di Mobility as a Service, rappresenta un nuovo modello di business, basato su piattaforme digitali che integrano più servizi per gli utenti cambiando il paradigma della mobilità
Un nuovo modo di vivere gli spazi urbani e di fruire dei servizi di mobilità: il MaaS, acronimo di Mobility as a Service, rappresenta un nuovo modello di business, basato su piattaforme digitali che integrano più servizi per gli utenti cambiando il paradigma della mobilità, dalla proprietà dei mezzi di trasporto personali alla mobilità condivisa fruibile come servizio. Va in questa direzione MyPass, un progetto di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale che si propone di sviluppare azioni ed iniziative concrete che possano favorire la diffusione del modello MaaS in Italia. Si parte con due siti pilota, Cagliari e Napoli.

Urban Air Mobility, dall’idea dei droni taxi alla sicurezza dei voli aerei

Urban Air Mobility - concept grafico | Immagine grafica che raffigura alcuni droni e aerotaxi che volano sopra un strada cittadina ad alta percorrenza. L'immagine richiama il futuro della cosiddetta Urban Air Mobility
Non siamo ancora nell’era dell’Urban Air Mobility, dei cosiddetti taxi volanti e nemmeno dell’utilizzo dei droni quali mezzi di trasporto, beni e persone, nel contesto della mobilità urbana. Ma è da qui che è partita la startup The Edge Company per sviluppare BCMS Ventur X (Obstacle Detection System), un sistema capace di riconoscere gli ostacoli, monitorare e allontanare gli uccelli. Un aspetto molto importante per la sicurezza nei voloporti.

Intelligenza artificiale e mondo del lavoro: le persone contano sull’AI per la crescita professionale e lo sviluppo della carriera

Illustrazione raffigurante una figura femminile mentre cammina lungo un sentiero tracciato da una mano robotica che regge una matita, con scritta in alto “Intelligenza artificiale e lavoro”, scritta in basso a sinistra “AI@Work” e scritta in basso a destra “Le persone si fidano di AI e robot”.
Un imponente studio che vede coinvolti oltre 14.600 tra impiegati, manager, responsabili HR ed executive e C-Level di quattordici Paesi nel mondo, indica la strada alle aziende per mettere in atto quei cambiamenti che tengano conto di una forza lavoro uscita dalla pandemia desiderosa di rimettersi in gioco, più consapevole delle proprie priorità in ambito professionale e del modo in cui migliorare, attraverso la tecnologia, le competenze e il percorso di carriera.

Comparto legale e innovazione: a che punto siamo in Italia rispetto al resto del mondo?

Uomo di legge in primo piano, seduto frontalmente alla scrivania, con telefono cellulare in mano, posto all’interno di un cerchio collegato, tramite linee. a una serie di cerchi più piccoli contenenti icone tecnologiche e icone che rimandano al mondo giuridico, a esprimere il concetto di digitalizzazione negli studi legali.
Da sempre il settore legale è chiuso in rigidi protocolli, restio alla condivisione di dati e risorse e a un approccio improntato alla funzionalità e alla semplificazione, necessarie a un’applicazione interdisciplinare e trasversale delle più recenti soluzioni tecnologiche. Ma cosa accade, oggi, col rapido progredire di quella spinta innovativa che sta influenzando tutto il mercato?

Linee guida per lo sviluppo responsabile di soluzioni di intelligenza artificiale per anziani

Primo piano di mano di robot umanoide che stringe la mano di un anziano su sfondo bianco, a esprimere il concetto di intelligenza artificiale per assistenza anziani.
Il recente report del World Economic Forum “Designing Artificial Intelligence Technologies for Older Adults”, nel prendere in considerazione la progettazione di sistemi AI destinati all’assistenza agli anziani, raccomanda uno sviluppo responsabile delle tecnologie che vi sono alla base, che tenga conto delle vulnerabilità dei soggetti coinvolti e delle delicate questioni relative alla loro privacy.

Intelligenza artificiale e brevettabilità: la sfida è un sistema brevettuale che incentivi il progresso, da chiunque esso sia generato

Illustrazione raffigurante mano di robot umanoide in primo piano, sulla destra, mentre regge una lampadina accesa, su sfondo costituito da una lavagna nera con scritte che ritraggono numeri, forme geometriche e formule matematiche - a esprimere il concetto di invenzione legato all’intelligenza artificiale - e scritta bianca “Intelligenza artificiale e brevetti”.
Insieme a Cristina Bellomunno - avvocato esperto in Intellectual Property, IT e digital law - una riflessione di ampio respiro non solo sulla legittimità dell’intelligenza artificiale quale “inventore” al quale conferire un brevetto, ma anche «sulla funzione del sistema brevettuale come incentivo al progresso, da chiunque esso sia generato, persona fisica o sistema AI».

Intelligenza artificiale per l’healthcare: investimenti, ricerca e collaborazione per lo sviluppo della sanità digitale

intelligenza artificiale per l’healthcare
L’applicazione delle tecniche che fanno capo all’ambito di studi dell’intelligenza artificiale è una pratica diffusa, ma il suo apporto sarà ancora più importante nel futuro - soprattutto in ambito medicale - come ha evidenziato l’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale durante il recente convegno AI TALK HEALTH.

Quali sono le nuove prospettive tecnologiche? Quali tendenze evolutive avranno impatto su persone, aziende, società, economie, politica…?

Forrester descriveva il 2020 come un anno ricco di energia potenziale per la crescita delle aziende basata sull’IT e le nuove tecnologie. Poi l’emergenza sanitaria da Covid-19 e la conseguente crisi economica globale hanno modificato profondamente il contesto. Tuttavia, nonostante gli scenari siano drammaticamente cambiati, segnati da una recessione profonda e conclamata, le riflessioni della società di analisi americana sulle tendenze dell’ecosistema digitale e le direttrici di investimento rimangono valide: serve puntare sulle tecnologie emergenti (non solo nella ripresa).