Ricerca

Uno sguardo sulla ricerca e la sperimentazione scientifica.
Per comprendere meglio le nuove prospettive tecnologiche abbiamo dedicato quest’area del sito alle notizie legate alla divulgazione scientifica.

L’obiettivo è capire in quali ambiti e contesti vedremo applicate alcune delle tecnologie emergenti di cui sentiamo spesso parlare oggi. Vogliamo esplorare il mondo della ricerca per capire dove sta andando e che cosa potremo vedere in futuro.

Linguistica chimica, con le tecniche di NLP si può capire e “tradurre”

Linguistica chimica - la chimica come linguaggio
La chimica può essere vista come un linguaggio e, come tale, può essere “tradotto” da chi ha conoscenze e competenze specifiche di dominio. Se però a “comprendere” tale linguaggio è un sistema basato su tecniche di intelligenza artificiale (nello specifico NLP – Natural Language Processing), ecco che la chimica può “mettere il turbo”, soprattutto nel campo della farmacologia e della medicina

Supercomputer e diagnosi Alzhemeir: la tecnologia aiuta a rallentare il deterioramento cognitivo dovuto alla malattia

supercomputer e diagnosi Alzheimer
Grazie all’ausilio di supercomputer e sistemi AI, è possibile una conoscenza approfondita dell’area del cervello colpita dal morbo di Alzhemeir, finora esplorata solo post mortem: se la quantità di materia grigia al suo interno tende a diminuire, è a causa della patologia e, scoprendolo in tempo, è possibile evitare che si consumi del tutto. A dirlo è uno studio portato avanti da alcuni Atenei della California e del Maryland, le cui macchine hanno fotografato decine di migliaia di cervelli umani, ottenendo dati molto preziosi.

Nanotecnologie e medicina rigenerativa: nanoparticelle d’oro rivestite di filamenti di DNA per isolare le cellule staminali utili alla riparazione ossea

nanotecnologie e medicina rigenerativa
Dall’Università di Southampton, un nuovo metodo per identificare e isolare le cellule staminali scheletriche, preziose per la rigenerazione delle cellule del tessuto osseo. Metodo che si avvale delle nanotecnologie e, più in particolare, di nanoparticelle composte da migliaia di atomi d'oro e rivestite di filamenti di DNA.

Tra tecnologie di stampa 3D e ricerca sui materiali compositi: l’era degli smart materials è sempre più vicina

tecnologie stampa 3D
La stampa 3D sta ricercando soluzioni tecnologiche sempre più creative per dare forma a materiali compositi sempre più evoluti, performanti e semplici da realizzare. Il laboratorio BAM (Bioinsipired Advanced Manufacturing) della University of Maryland ha sorpreso tutti grazie a un multi-ugello in grado di cambiare dinamicamente la propria forma per variare la direzione delle fibre corte contenute nei materiali compositi. Ciò consentirebbe di ottenere parti capaci di assumere molteplici configurazioni utilizzando un solo materiale di base, differentemente a quanto avvenuto finora.