Genetica e Genomica

L’ingegneria genetica possiede in sé l’attitudine progettuale. Il termine “ingegneria”, nella locuzione, indica proprio questo: agire sul patrimonio genetico di un organismo vivente progettandolo, modificandolo. Il cuore dell’ingegneria genetica è, dunque, la “manipolazione”, intesa quale strumento per mezzo del quale creare nuove combinazioni di geni e determinare specifiche mutazioni.
In questa sezione del sito analizziamo e approfondiamo le nuove frontiere della genomica e delle tecnologie genetiche.

Biotecnologie e interventi sul DNA delle colture: occorre un dibattito equilibrato sul tema, accogliendo (non cavalcando) le paure dei non addetti ai lavori

Immagine che ritrae, in primo piano, filamenti di DNA sovrapposti alle mani di un biotecnologo in laboratorio, mentre reggono un contenitore di vetro contenente della terra e un germoglio di pianta di soia, a evocare l’applicazione delle biotecnologie in agricoltura.
Roberto Defez, ricercatore presso l’Istituto di Bioscienze e Biorisorse del CNR di Napoli e membro del Comitato Etico di Fondazione Umberto Veronesi, ci guida in una riflessione appassionata e puntuale in tema di innovazione riferita alle biotecnologie agroalimentari, sposando un atteggiamento teso all’equilibrio e attento ai timori e alle preoccupazioni dei consumatori.

Editing del genoma umano, gene drive e carne in vitro: riflessioni bioetiche sulla governance dell’innovazione tecnico-scientifica

bioetica e scienze della vita
Con Marco Annoni - bioeticista e coordinatore del Comitato Etico di Fondazione Umberto Veronesi - ci soffermiamo sulle implicazioni di carattere morale di quelle che, in questo momento, nel campo delle scienze della vita, appaiono come le innovazioni tecnico-scientifiche dalle potenzialità, fino a qualche anno fa, inimmaginabili.

CRISPR cas9 e specie invasive: piante di Eucalipto geneticamente modificate per non causare disequilibri agli ecosistemi nativi

CRISPR cas9 e specie invasive
L'eucalipto è tra gli alberi forestali più piantati al mondo. Tuttavia, la sua diffusione come pianta esotica può alterare gli equilibri all’ecosistema locale. Per mitigare il suo flusso genico, è stata mutata, per mezzo del sistema CRISPR Cas9, la sequenza del DNA deputata alla fioritura, senza comunque intaccare lo sviluppo vegetale, la fisiologia e la morfologia dell’organismo.

Genomica e miglioramento genetico al servizio delle scienze agrarie: come migliorare la produttività delle colture e l’approvvigionamento alimentare e nutrizionale

genomica e miglioramento genetico
I semi delle piante agrarie hanno bisogno del nostro aiuto: è il grido degli scienziati. Ricche di carboidrati, proteine, minerali e vitamine, le sementi del frumento, del riso e del mais forniscono nutrimento alle piante in germinazione, cibo agli esseri umani, mangime al bestiame e materie prime all'industria. Ma, a causa dei sempre più marcati cambiamenti climatici a livello globale e chiamati a nutrire una popolazione sempre più in crescita, oggi i semi “sono sotto stress”. Che fare, dunque?

Biotecnologie alimentari: la ricerca scopre che l’antenato selvatico del pomodoro moderno è un serbatoio genomico prezioso

biotecnologie alimentari pomodoro
I biotecnologi del Boyce Thompson Institute, all’interno della Cornell University, nello stato di New York, hanno creato un genoma di riferimento per il pomodoro selvatico, scoprendo così sezioni del genoma alla base del sapore, delle dimensioni e della maturazione del frutto, della tolleranza allo stress e della resistenza alle malattie.