Intelligenza Artificiale

La sezione di Tech4Future dedicata all’analisi dell’evoluzione delle soluzioni tecnologie e delle tecniche di Intelligenza Artificiale, alla loro applicazione e all’analisi dei possibili impatti (in termini di opportunità, benefici, sfide e rischi) sul nostro futuro

DeepMind AlphaFold: intelligenza artificiale e 3D per la ricerca scientifica e la risoluzione del protein folding problem

DeepMind AlphaFold - intelligenza artificiale e 3D
Grazie alle tecnologie di deep learning, il team di DeepMind ha risolto con successo il famigerato Protein Folding Problem: costruire la struttura 3D di una proteina a partire dalle informazioni della sequenza di amminoacidi che la compongono. Si tratta della dimostrazione pratica di come l’intelligenza artificiale sia in grado di cambiare per sempre la ricerca e l’applicazione nell’ambito della biologia molecolare, aprendo nuove possibilità nella farmacia, nella medicina e nelle tecnologie ambientali.

Linguaggio naturale: l’AI manca ancora di senso logico?

intelligenza artificiale linguaggio naturale
Uno studio dell’University of Southern California ha indagato un aspetto molto particolare della generazione di linguaggio naturale da parte della macchina: la comprensione del contesto in cui si inserisce la frase. Giungendo alla conclusione che c’è ancora molto da lavorare sulle modalità di addestramento degli algoritmi AI, affinché riproducano un linguaggio che non sia solo grammaticalmente e sintatticamente corretto, ma che abbia anche un senso logico.

AI e robot umanoidi, dalla Southern California University un modello che imita le funzioni del cervelletto

intelligenza artificiale robot umanoidi
Dalla Southern California University, un algoritmo AI che consente ai robot umanoidi di imitare l’intelligenza umana non solo nelle capacità cognitive, ma anche nel mantenimento dell’equilibrio e della postura corretta, integrando circuiti analogici che ne controllano il movimento e circuiti digitali che ne governano le percezioni sensoriali e la capacità decisionale.

Come addestrare un chatbot che non sia razzista e sessista

chatbot razzista sessista
"I chatbot AI sono sempre più oggetto di attenzione da parte del pubblico e si sta iniziando a utilizzarli anche nell’ambito di applicazioni di customer care. È arrivato il momento di parlare delle loro implicazioni sotto il profilo della sicurezza”: così Verena Rieser della Heriot Watt University di Edimburgo, tra gli organizzatori del workshop virtuale Safety for Conversational AI, tenutosi lo scorso ottobre. Vediamo che cosa ne è emerso in tema di addestramento chatbot e di filtri che ne bloccano i contenuti offensivi.

Le tecnologie AI entrano nelle aziende: come trarre valore commerciale dal loro utilizzo?

intelligenza artificiale valore commerciale
I dati di un’imponente indagine che ha coinvolto oltre 3.000 manager di 112 Paesi, ci dicono che è probabile si ottengano vantaggi finanziari significativi dall’adozione delle tecnologie di intelligenza artificiale solo quando le aziende sono in grado di definire metodi efficaci per consentire alle persone e alle macchine di lavorare e di apprendere insieme: in questo modo, non utilizzano semplicemente l'intelligenza artificiale, imparano con lei.

AI Forum 2020. A che punto siamo, anche in Italia, sul fronte Intelligenza Artificiale

AI FORUM 20202 - Piero Poccianti, Presidente di AIxIA, l’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale
Un’edizione tutta online quella di quest’anno per l’AI Forum, l’evento promosso da AIxIA, l’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale. Tra gli interventi di apertura quelli di Piero Poccianti, Presidente AIxIA, e Nicola Gatti, Direttore Osservatorio Artificial Intelligence del Politecnico di Milano, che hanno fotografato lo stato dell’arte dell’intelligenza artificiale sgombrando ogni dubbio sull’intelligenza artificiale generale: è ancora fantascienza.

AI e Computer vision per la Visual Saliency Prediction: la ricerca italiana è premiata

intelligenza artificiale e computer vision
La predizione delle immagini salienti è un problema ancora aperto dell’AI e della Computer Vision. Si tratta di un processo di apprendimento basato su reti neurali che richiedono grandi quantità di dati per fornire risultati precisi. Sulla Visual Saliency Prediction - capacità di predire le aree di fissazione dell’occhio umano sulle immagini - si concentra il lavoro di ricerca di Marcella Cornia, ingegnere e fresca vincitrice del Premio Giovani Ricercatori 2020

La tecnologia aiuta il progresso umano, ma attenzione a come usarla

Tecnologia e progresso umano - il nostro futuro - concept
Non ha senso affrontare il tema dell’innovazione tecnologica senza metterlo in relazione all’essere umano, agli impatti che tale innovazione può produrre sulle persone, sulle aziende, sulle economie, sulle società… anche quando si parla di intelligenza artificiale e Blockchain. Ne abbiamo discusso insieme a Massimo Chiriatti, CTO Blockchain & Digital Currencies presso IBM, tecnologo, collabora con Università e consorzi per eventi di formazione sull'economia digitale

Intelligenza artificiale e morbo di Alzheimer: un passo avanti nello sviluppo della Risonanza Magnetica Funzionale quale tecnica per la diagnosi precoce

intelligenza artificiale e morbo di Alzheimer
Lavorando sull’algoritmo di deep learning noto come Rete Neurale Convoluzionale, i ricercatori della Texas Tech University ne hanno sviluppato una tipologia particolare e inedita, in grado di distinguere, sulla base dei dati prodotti dalla Risonanza Magnetica Funzionale, le immagini di persone sane, di persone con deterioramento cognitivo lieve e di persone con morbo di Alzheimer conclamato, segnando un passo importante verso la diagnosi precoce di questa patologia neurodegenerativa dai danni irreversibili.

Dall’intelligenza artificiale un aiuto alla sismologia nel rilevare i terremoti impercettibili, culle dei terremoti distruttivi

Intelligenza artificiale sismologia e terremoti
Comprendere i meccanismi di accumulo di tante, lievi e continue scosse sismiche nel corso di decenni o di secoli, potrebbe essere la chiave per ridurre i danni causati da terremoti di forte intensità. Un aiuto, in questo, proviene dall’intelligenza artificiale che, per mezzo di algoritmi di machine learning, supporta i sismologi nel raccogliere più informazioni possibili sui movimenti delle strutture profonde delle faglie.

Re-Start, ai Digital Design Days si parla di riprogettare il futuro (anche con l’aiuto di tecnologie emergenti)

Treu - concept artistico dello studio fuse*
La nuova edizione dei Digital Design Days punta sul concetto "re-start" non solo per rimettere al centro la professione del designer digitale ma per offrire a tutti uno stimolo per una ri-progettazione del futuro. In scena ai DDDays, Multiverse, installazione audiovisiva che esplora l’evoluzione di infiniti universi possibili, dello studio fuse*, in questi giorni impegnato anche nella presentazione di un inedito, Treu, concept artistico dedicato alla fiducia che sfrutta anche tecniche di intelligenza artificiale per interpretare e disegnare la fiducia del futuro

Trattamento dati personali sul Web: dal machine learning uno strumento per prevenire profilazioni e tracciamenti non autorizzati

Trattamento dati personali e machine learning
Un team di ricercatori provenienti dalle Università di Madrid, Berlino e Cipro, servendosi di algoritmi di machine learning, ha sviluppato un "classificatore" automatizzato di siti Web, in grado di identificare gli URL dai contenuti sensibili, di avvisare l’utente prima che questo vi atterri e venga profilato e di bloccare i Web tracker.

Tracciabilità prodotti alimentari e consumo responsabile: è possibile conoscere in tempo reale metodo di pesca e area di provenienza del pesce?

Tracciabilità prodotti alimentari e consumo responsabile
IBM Services ha di recente messo a punto una nuova piattaforma, per mezzo della quale, accedendo in modo anonimo, i consumatori del tonno Rio Mare potranno conoscere in tempo reale le informazioni relative al prodotto, tra cui metodo di pesca, oceano e area FAO di provenienza, nome della nave e stabilimento produttivo.

Lavori del futuro: ecco perché la personalizzazione della user experience sarà in mano agli “artigiani del codice”

Lavori del futuro
Con la diffusione della conoscenza dei linguaggi di programmazione potrebbe prendere piede una nuova categoria professionale, pronta a mettere al servizio del mercato il proprio talento per creare, migliorare, personalizzare o riparare prodotti e servizi digitali. E saranno i Paesi in cui il coding sta venendo introdotto in maniera sistematica nei programmi scolastici quelli che offriranno maggiori chance di intraprendere questa carriera.