Tech

Questa è l’area del sito dedicata alle notizie e agli approfondimenti specifici sulle tecnologie ICT e le nuove tecnologie emergenti. Dall’IoT alla robotica, dalla cybersecurity all’Intelligenza Artificiale, fino alla Blockchain…

Alla scoperta del potenziale del quantum computing

Ricercatore, all’interno dell’IBM Quantum Lab, mentre utilizza uno strumento grafico di programmazione quantistica, a esprimere il concetto di quantum computing use cases (Jon Simon/Feature Photo Service per IBM - https://www.flickr.com/photos/ibm_research_zurich/26709415071/in/album-72157716277073207/)
Il report “Quantum computing: An emerging ecosystem and industry use cases”, curato da McKinsey, propone una riflessione fondamentale sulle potenzialità dei quantum computing use cases e sulla capacità di generare valore da parte delle applicazioni del paradigma informatico più ambizioso di tutti i tempi. Le stime sono impressionanti, come la certezza che i tempi non saranno brevi.

Come addestrare un sistema AI a riconoscere gli oggetti e le diverse angolazioni con le quali vengono ripresi all’interno della scena

Immagine che ritrae l’interno di un bar visto dall’alto, con una serie di quadrati di colori diversi a indicare il riconoscimento di oggetti diversi all’interno della scena (una persona seduta, le sedie, una pianta) da parte di un sistema video dotato di rete neurale per image recognition.
Alle tesi secondo cui le reti neurali artificiali non sarebbero in grado di compiere generalizzazioni a partire da una serie di dati (tipologia e punto di vista degli oggetti rappresentati all’interno della scena) non acquisiti durante la fase di addestramento, risponde un recente studio del Massachusetts Institute of Technology che ribalta la questione.

Un algoritmo AI consente di personalizzare la frequenza dei controlli per la prevenzione dei tumori

Immagine che ritrae un macchinario per la diagnostica per immagini e un robot umanoide che indica un monitor, a esprimere il concetto di applicazione delle tecniche di intelligenza artificiale nel definire la frequenza degli screening oncologici.
Una puntuale diagnosi precoce dei tumori rappresenta un preziosissimo salvavita. Tuttavia, un uso improprio dello screening oncologico è responsabile di un eccesso di falsi positivi, ai quali seguono approfondimenti diagnostici spesso invasivi per il paziente, costosi per il sistema sanitario e del tutto inutili. Vediamo in che modo l’intelligenza artificiale è di aiuto nel trovare il giusto equilibrio tra i due estremi.

Ridurre le disparità socio-economiche globali: l’AI in aiuto al conseguimento dell’Obiettivo 10 dell’Agenda 2030

Illustrazione del Goal 10 dell’Agenda 2030 che ritrae, su sfondo fucsia, una figura umana seduta per terra e poco vestita, in evidenti condizioni di disagio e, accanto, una figura umana eretta in condizioni più agiate, con la scritta Intelligenza artificiale contro le disuguaglianze.
L’intelligenza artificiale rappresenta un valido strumento nella lotta contro le disuguaglianze globali, che l’ONU ha voluto tra i 17 Sustainable Development Goals (SDGs), facendone un preciso traguardo da conseguire promuovendo l’inclusione sociale, economica e politica di tutti, a prescindere da reddito, età, genere, disabilità, etnia, religione o altro.

In che modo (e che cosa) acquista il consumatore sempre più digitalizzato e “sostenibile”?

Immagine vettoriale che illustra alcune icone del percorso di acquisto, tra cui un carrello per la spesa, un pc, un collegamento online con un’assistente alla vendita, a esprimere come stanno cambiando gli strumenti e le modalità a disposizione di consumatori ed esperienza di acquisto.
L’emergenza pandemica ancora in corso ha dato un volto nuovo a strumenti, scelte e comportamenti dei consumatori, i quali, rispetto a due anni fa, vivono l’esperienza di acquisto in modo diverso. Ce ne dà una fotografia lo studio a cura di IBM Institute for Business Value, condotto in partnership con la National Retail Federation, su oltre 19.000 intervistati in 28 paesi del mondo.

Generative Design: AI, stampa 3D e digital twins per la manifattura intelligente

Immagine raffigurante due file parallele di robot la cui progettazione è stata realizzata tramite Generative Design e, al centro, la scritta “Generative Design: cos’è e quali tecnologie coniuga”.
Il Generative Design coniuga una grande varietà di tecnologie emergenti per creare soluzioni progettuali attraverso il contributo generativo dell’Intelligenza Artificiale (Generative AI). Grazie alla connessione tra il mondo fisico e il mondo digitale, la sua missione risiede nel realizzare manufatti sempre più informati, grazie all’interfaccia in tempo reale con i loro digital twins.

Nuove soluzioni a nuove criticità nella sicurezza IT: come cambiano le sfide per i security provider

Immagine vettoriale raffigurante un tunnel dalle pareti rosse - ricoperte di catene numeriche e di simboli con riferimenti ai bersagli dei cyber criminali - con, in fondo, un’apertura bianca dalla quale si fa avanti una figura umana nera rappresentante un hacker, a esprimere il concetto di cyber-security e nuovi rischi.
Le sfide della cyber-security, oggi, hanno origine anche da gap e da mancanze da parte delle stesse aziende, divenendo veri e propri rischi ai danni della messa in sicurezza di tutti i sistemi informatici al loro interno e frenando gli investimenti in materia. La figura del security provider può raccogliere tali sfide e giocare un ruolo strategico nell’aiutare i propri clienti ad affrontarle.

Le 10 ricerche che hanno segnato l’attività del MIT

Immagine che ritrae uno dei laboratori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) dove, nel 2021, sono state condotte una serie di ricerche dalla portata rilevante, di cui 10, in particolare, rappresentano quelle sulle quali si è maggiormente focalizzata l’attenzione della comunità scientifica globale.
L’anno nuovo ha poco più di due settimane di vita, ma uno sguardo all’imponente attività di studio realizzata, nel 2021, da quello che è uno dei poli di ricerca di maggiore spessore, è d’obbligo per mettere a fuoco “dove” - e con quali risultati - siamo arrivati.

Dal CES 2022 le novità sulle tecnologie per la sostenibilità ambientale, il medicale e la mobilità

Immagine di uno dei padiglioni all’interno del CES 2022, presso il Las Vegas Convention Center, con i visitatori tra i corridoi e la scritta “IoT, AI e tecnologie immersive al CES 2022” (Fonte: https://www.ces.tech).
L’edizione 2022 del CES, pur con tutte le difficoltà dovute alla pandemia in corso, ha segnato il ritorno in presenza della Fiera internazionale dell’elettronica di consumo, oltre a una maggiore e più consapevole attenzione alle tecnologie e alle soluzioni che pongono al centro le questioni legate alla sostenibilità ambientale e all’assistenza sanitaria che supera le distanze fisiche.

Intelligenza artificiale: cos’è, a cosa serve, esempi di applicazione

intelligenza artificiale cos'è
Senza alcuna pretesa di onniscienza, vediamo cosa si intende per intelligenza artificiale, quale è stata finora la sua storia e la sua presenza nell’immaginario collettivo. Vedremo inoltre come l’intelligenza artificiale raccolga, in un’unica definizione, approcci radicalmente differenti tra loro, quali sono i suoi livelli funzionali e, ancora, quali sono le principali tecniche di intelligenza artificiale attualmente in uso nei vari ambiti applicativi che la contraddistinguono.