Future Ready Report 2020: 5 sfide, diversi approcci per superarle. Quali sono le aziende “future ready”?

Le aziende “future ready”, pronte al futuro, sono quelle che si mostrano resilienti, in grado di fronteggiare qualsiasi scenario e contesto di mercato. Il Future Ready Report 2020 di Vodafone Business indaga e rivela quali sono le caratteristiche comuni che rendono alcune aziende meglio attrezzate per sopravvivere e prosperare: 5 le sfide da superare, 6 le caratteristiche delle aziende pronte a farlo.

Contenuto sponsorizzato


Nessuna azienda, all’inizio di questo 2020, avrebbe potuto prevedere cosa avrebbe dovuto fronteggiare da lì a poco e agli scenari di instabilità ed incertezza economica che si sono verificati.

Eppure, alcune aziende stanno dimostrando meglio di altre non solo di riuscire a sopravvivere “navigando” nella tempesta ma anche di poter continuare a prosperare. Quali sono queste aziende, in termini di caratteristiche e specificità, lo rivela l’ultimo Future Ready Report 2020 di Vodafone Business.

Dal Future Ready Report 2020 le nuove sfide delle aziende

Le sfide emerse solo pochi mesi fa hanno posto le aziende di fronte a scenari imprevedibili e non tutte le organizzazioni hanno saputo reagire efficacemente all’onda d’urto.

Vodafone Business ha condotto un’indagine su oltre 2mila imprese presenti in Europa tra Novembre 2019 e Maggio 2020, dalla quale è emerso che le aziende “future ready” hanno alcune caratteristiche comuni ed hanno un modo diverso di affrontare le sfide aziendali.

In sintesi, il Future Ready Report 2020 identifica 5 sfide chiave che più o meno tutte le aziende, di qualsiasi settore e dimensione, in qualsiasi geografia, stanno affrontando:

  • Resilienza: le aziende devono ricostruire e rafforzare la loro capacità di recupero;
  • Adattabilità: le imprese sono chiamate ad un ri-adattamento rapido per rispondere ai cambiamenti dei comportamenti, degli atteggiamenti, delle esigenze e delle aspettative delle persone e dei clienti;
  • Sostenibilità: non è più rimandabile; la sostenibilità, con la dovuta gestione delle strategie e delle azioni in termini di priorità ed efficacia, sta diventando uno standard;
  • Analisi: dati ed economia digitale stanno generando nuovi modelli di business, molte indubbiamente le sfide ma molte anche le opportunità da cogliere;
  • Talenti: le aziende sono fatte di persone, il modo di reclutare e trattenere i talenti sta mutando, le organizzazioni aziendali non possono ignorarlo.

Future Ready Business, cos’è un business “pronto per il futuro”?

Le modalità con le quali vengono affrontate queste sfide, definiscono la “prontezza” di un’azienda rispetto ad un’altra nel superare le sfide future. E a quanto pare in queste modalità si possono riconoscere alcune caratteristiche comuni, quelle che in sostanza qualificano una Future Ready Business da altre organizzazioni aziendali. 

Ecco quali sono queste caratteristiche secondo quanto emerge dal Future Ready Report 2020:

  • attitudine positiva al cambiamento: le aziende “future ready” interpretano i cambiamenti come nuove opportunità di crescita e non si fanno sopraffare dall’incertezza;
  • apertura alle nuove tecnologie: le imprese pronte al futuro comprendono le potenzialità delle tecnologie, fanno scouting di nuove soluzioni, cercano innovazione tecnologiche per risolvere le loro sfide di business;
  • percorsi chiari per la trasformazione del business: avere una roadmap evolutiva chiara e ben definita è un altro degli aspetti comuni delle aziende “future ready” che definiscono percorsi organizzati per evolvere il modo di lavorare, i processi e implementare le tecnologie;
  • strategia dettagliata (priorità, decisioni, attività, azioni): le aziende che meglio affrontano i cambiamenti, le crisi e si mostrano pronte al futuro hanno strategie di lungo periodo ben documentate, dettagliate, finanziate e misurate;  
  • aggiornamento costante su tendenze e possibili cambiamenti: le Future Ready Businesses lavorano per capire meglio quali sono le forze/tendenze che influenzano il loro business e spesso si affidano ai “thought leaders”, leader di pensiero in grado di analizzare e comprendere i trend ed i possibili impatti nel futuro di certi cambiamenti;
  • agilità nell’adattamento e dinamicità di “movimento” anche nell’incertezza: sembra banale ricordarlo, ma le aziende “future ready” reagiscono rapidamente alle nuove tendenze, comprese sfide e crisi, e risultano più veloci nell’arrivare sul mercato anche in condizioni di instabilità ed incertezza.

Per spiegare in dettaglio cosa significa davvero essere una Future Ready Business, il Future Ready Report 2020 fa un vero e proprio match tra sfide e caratteristiche delle aziende pronte al futuro, spiegando in dettaglio in che modo queste ultime superano le criticità meglio di altre realtà aziendali.

Facciamo un esempio. Il 49% delle aziende interpellate da Vodafone Business dichiara che i profitti sono in calo rispetto allo scorso anno; eppure, un 30% delle aziende sostiene di aver addirittura incrementato la produttività e la reddittività. Le aziende FBR – Future Ready Business prevedono, nel 57% dei casi, di continuare con l’aumento del fatturato anche nei prossimi cinque anni. Cos’hanno di “magico” queste aziende? Le aziende “future ready” non si sono fermate, si sono mostrate resilienti nella pratica e hanno “colto” la crisi come un momento naturale per sperimentare nuovi modi di lavorare, facendo investimenti più corposi nelle nuove tecnologie. Non hanno avuto paura di adattarsi, di correre dei rischi, di investire anche in un momento molto difficile come quello causato dall’attuale pandemia. 

Altri pratici esempi sono riportati nel report di Vodafone Business. SCARICALO ORA


Default image
Tech4Future
Promuoviamo la conoscenza delle nuove tecnologie emergenti analizzandone i possibili impatti sulle aziende e sulle persone.

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter