SportTech, un mercato che cresce grazie alle tecnologie emergenti

La crescente adozione di tecnologie emergenti, come l'Internet delle cose (IoT) e l'analisi dei dati, guida il mercato. Ad accelerare i percorsi di trasformazione dei club sportivi anche le infrastrutture ICT ed i paradigmi Cloud e Edge Computing

Contenuto sponsorizzato


Il mercato globale dello SportTech (ossia delle tecnologie applicate all’industria dello Sport) è in fortissima crescita, come confermano i dati dell’ultimo report di Grand View Research. La dimensione del mercato SportTech globale è stata valutata a 11,70 miliardi di dollari nel 2020 e si prevede che registrerà un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 16,8% dal 2021 al 2028.

La crescente adozione di tecnologie emergenti, come l’Internet delle cose (IoT) e l’analisi dei dati, insieme all’integrazione dei social media e ad altre tecnologie per il Fan Engagement (come la realtà aumentata), dovrebbe guidare l’espansione del mercato nel periodo di previsione.

SportTech, le tecnologie dove si investe di più

Da un lato, una forte enfasi sul coinvolgimento del pubblico (Fan Engagement) e sulle attività di intrattenimento insieme alla  trasformazione digitale degli stadi (Digital Arena) dovrebbe guidare una domanda sempre crescente di servizi digitali (alla cui base saranno sempre più fondamentali le infrastrutture, dal Cloud all’Edge). Dall’altro, il settore SportTech sta già vivendo da tempo un cambio di paradigma dovuto ai crescenti investimenti, da parte di varie organizzazioni e club sportivi, per l’adozione di tecnologie avanzate finalizzate a monitorare le prestazioni delle giocatrici e dei giocatori e delle squadre, ma anche migliorare il benessere delle atlete e degli atleti.

Secondo le analisi di Grand View Research, nei prossimi anni assisteremo ad una crescita anche degli investimenti in marketing, vendite e operations per aumentare i ricavi delle aziende. La digitalizzazione dei servizi verso tifose e tifosi e fan, così come l’utilizzo di sistemi e applicazioni basate su tecniche di intelligenza artificiale,  aprono la strada allo sviluppo della cosiddetta Digital Arena, stadi ed aree sportive connesse, digitali, che diventano luogo di intrattenimento e ingaggio (non solo in ambito sportivo).

Va puntualizzato che la pandemia Covid-19 ha messo a dura prova diversi settori, tra cui lo sport e le industrie correlate (trasporti ed ospitalità). Molti tornei ed eventi di gioco, comprese le Olimpiadi, sono stati rinviati o il loro format è stato modificato. Di conseguenza, le parti interessate nel mercato stanno cercando di valutare l’impatto a valle derivante da queste interruzioni dei flussi di cassa ed eventuali conseguenze nel lungo periodo.

Interessante tuttavia guardare dove si stanno indirizzando gli investimenti primari.

Il segmento delle Digital Arena (o Smart Stadium) è quello dove si sta investendo maggiormente e dove si prevedono ricavi più consistenti.

Le tecnologie applicabili in questo contesto comprendono sensori, telecamere, dispositivi IoT,  Mobile App e Digital Signage per fornire informazioni in tempo reale su aree di parcheggio, linee di biglietteria, punti ristoro e via dicendo, ma anche tecnologie per la progettazione di “interactive seats”, posti a sedere “intelligenti” (connessi e dotati di schermi digitali e servizi di realtà aumentata, per esempio), nonché quelle necessarie ad assicurare infrastrutture scalabili, affidabili e sicure (connessioni wireless protette in primis).

Il segmento dello stadio intelligente è diviso in software e servizi. Il segmento del software ha rappresentato la quota di fatturato più elevata nel 2020 per via della crescente domanda di soluzioni di automazione degli edifici per stadi sicuri ed efficienti dal punto di vista energetico. Ci si aspetta che fattori come la crescente necessità di monitoraggio ambientale, gestione delle risorse e gestione della pulizia e dell’igiene all’interno degli stadi, guidino il segmento dello SportTech software per le Digital Arena nei prossimi anni.

Il crescente numero di spettatrici e spettatori che seguono gli eSports fa ben sperare per la crescita del mercato. Il pubblico di eSport è cresciuto di quasi mezzo miliardo nel 2020, contribuendo così direttamente alla crescita dei ricavi di questo specifico segmento. In questo caso, le tecnologie abilitanti riguardano soprattutto le infrastrutture (per le elevatissime performance richieste all’hardware ed alle connessioni di rete), sui si stanno aggiungendo però anche tecnologie più di front-end, come la realtà aumentata, per consentire a tifose/tifosi e fan di vivere una esperienza da “telespettatrici/telespettatori” attive/attivi.

La cosa interessante che emerge dal report di Grand View Research è che a guidare il mercato SportTech, da un punto di vista geografico, nel 2020, in piena pandemia da Covid-19, è stata l’Europa con una quota di fatturato di oltre il 30% e si prevede che continuerà a dominare il mercato nel periodo di previsione (da qui al 2028 dunque).

Sport e tecnologie informatiche, dove si incontrano

Ad oggi, esistono quattro differenti aree dove il “matrimonio” tra Sport e IT prende forma:

1) athletic performance (prestazioni sportive),

2) sport club (industria dello Sport),

3) event management (digital arena),

4) fan experience.

1) Performance atletiche

Quest’ambito è forse quello maggiormente influenzato dalle tecnologie emergenti ed interesse atlete ed atleti ma anche coach, allenatori ed allenatrici, staff tecnici, talent scount… grazie al crescente utilizzo dell’IoT (Internet of Things), sensori e dispositivi indossabili, nonché all’impiego di strumenti analitici che consentono di avere informazioni e conoscenze utili sul rendimento delle atlete e degli atleti, della squadra o del team. 

L’uso di accelerometri, giroscopi, magnetometri, GPS e sistemi di monitoraggio dei parametri vitali o degli indici chimici e di salute delle persone, offre una quantità di dati accessibile praticamente in tempo reale, rendendo obsoleto l’approccio tradizionale che obbliga le persone (atlete, atleti, allenatrici e allenatori, medici e via dicendo) a guardare ore e ore di filmati video di allenamenti o gare.

Queste tecnologie possono dare supporto in tre differenti ambiti applicativi:

– analisi e valutazione delle prestazioni

– allenamento personalizzato

– salute, benessere e riabilitazione

2) Sport Club

In questo caso parliamo di industria dello Sport da una prospettiva di business, guardando ai Club sportivi come qualsiasi altra azienda. In questo caso le tecnologie IT ed i percorsi di digitalizzazione vanno nell’ottica dell’efficienza operativa, del controllo dei costi ma anche della pianificazione e dell’analisi dei dati per decisioni strategiche più efficaci.

La digitalizzazione degli Sport Club riguarda dunque tanto gli aspetti amministrativi ed operativi (compresi gli ambiti della logistica e della supply chain) quanto la digitalizzazione dei servizi verso l’esterno (vendite, customer care, merchandising, ecc.), compresi quelli di comunicazione (siti web, applicazioni, promozioni marketing, eCommerce, ecc.)

Le tecnologie ICT possono abilitare percorsi di trasformazione digitale dei club sportivi in più ambiti:

– infrastrutture e sicurezza,

– amministrazione, finanza e controllo,

– team management e talent scouting,

– gestione della supply chain e dei rapporti con i fornitori,

– marketing e vendite.

3) Event management

Gli eventi sono il fulcro dello Sport e, in questo specifico ambito, il trend tecnologico più rilevante è quello legato alla cosiddetta Data Monetization, ossia l’adozione di tecnologie in grado di supportare i club in nuove forme di reddittività, prima fra tutte quella basata sui dati.

In quest’ottica, la focalizzazione primaria va sulla produzione e l’erogazione di contenuti e servizi sempre più personalizzati, in linea con le esigenze specifiche delle persone che si relazionano con il club, il brand o le atlete e gli atleti (anche sul piano dei social media) che consentano alle persone di vivere in modo più attivo l’esperienza di un evento, non solo nel momento temporale e geografico specifico in cui avviene l’evento.

La digitalizzazione dei servizi e dei contenuti consente alle imprese che operano nel settore dello Sport di entrare in contatto con le fan ed i fan di tutto il mondo. Questa sfida/opportunità implica il ripensamento stesso dell’event management, non più legato solo al luogo fisico dell’evento.

In questo caso, molte le tecnologie abilitanti; le più rilevanti sono quelle legate a realtà virtuale e realtà aumentata (quest’ultima rilevante anche per un ingaggio più efficace delle persone che seguono fisicamente un evento e che possono interagire con contenuti digitali, meglio se personalizzati, semplicemente attraverso i propri smartphone).

4) Fan experience

Molto legata al tema dell’event management, ma vista dalla prospettiva di chi “consuma” lo Sport, è la cosiddetta Fan Expereince. Anche in questo caso si tratta di identificare le tecnologie che possono assicurare esperienze attive e memorabili, legate al contesto (non solo fisico) ed alle esigenze delle persone. Come accennato, in questo caso le tecnologie abilitanti vanno da quelle specifiche per le cosiddette Digital Arena, fino alla realtà aumentata, passando per le analisi avanzate dei dati.

Ciò che accomuna tutti questi ambiti, entro i quali possono prendere forma i percorsi di trasformazione digitale delle imprese che operano nel settore dello Sport, sono le tecnologie ICT “sottostanti”, le infrastrutture hardware e le connessioni di rete che devono essere sempre più performanti, scalabili, affidabili e sicure, contemplando anche Cloud ed Edge Computing quali ulteriori paradigmi abilitanti lo SportTech.

***

Ti piacerebbe ascoltare la testimonianza di un super campione della Formula1 per capire in che modo lo Sport oggi “abbraccia” le tecnologie digitali?

Segui HPE Discover 2021, in programma per il pubblico EMEA dal 23 al 25 giugno, tra gli ospiti d’onore c’è anche il 7 volte Campione del Mondo, Lewis Hamilton >> http://bit.ly/HPEDiscover_2021

HPE Discover 2021 - ITALIA
Default image
Tech4Future
Promuoviamo la conoscenza delle nuove tecnologie emergenti analizzandone i possibili impatti sulle aziende e sulle persone.
Articles: 14